Perché Effequadro?

Effequadro nasce dalla convinzione che deve essere il giornalismo la strada per la rinascita del giornalismo. Abbracciando i nuovi media, navigando nell’immensa rete dei social, senza addomesticarla perché non si può, portando per mano i lettori nella nostra nuova, bellissima era della comunicazione. Editori e giornalisti sopravvivranno se sapranno produrre il miglior giornalismo possibile, ovvero quello che serve alla società e che incontra i bisogni delle persone.

Perché la crisi dei giornali non è solo un dramma per i professionisti del settore, ma un grosso problema per la società civile. La crisi non è solo economica, e non va risolta con nuovi contributi pubblici ai giornali o con nuove tasse sul web, perché si tratta di una crisi culturale e sociale. C’è bisogno di attenzione, di professionalità, di tutte le qualità che un buon giornalista nell’era digitale deve avere.

Effequadro Blog

Giornalisti, o meglio, comunicatori indipendenti e trasparenti per godere della fiducia dei lettori, con competenze da acquisire strada facendo. Che sappiano destreggiarsi in un mondo complicato fatto anche di leggi e carte deontologiche da rispettare. I giornalisti stessi e i cittadini ne uscirebbero rafforzati, così come anche la democrazia. Basta nascondersi. Abbiamo perso credibilità perché stanchi di cercare, di investigare per un tozzo di pane. Proprio i giornalisti hanno dimenticato per primi che questo è il mestiere più bello del mondo.

Effequadro (per il momento, poi chissà) è un blog che indaga sul giornalismo, sui media, sui social, sulle innovazioni e sulla comunicazione in generale. Scriverò rubriche e vi racconterò fatti. Spero che sarete in tantissimi ad accompagnarmi in questo viaggio.