Salute e benessere, a Castellammare la Settimana Europea della Mobilità Sostenibile

Il futuro dovrà essere sempre più green. E la Città delle Acque vuole farsi trovare preparata, ponendo all’attenzione della cittadinanza un tema che sarà dirimente nei prossimi anni

0
306

Convegni, workshop e tante idee da mettere in campo per migliorare la qualità di vita dei cittadini di Castellammare di Stabia, ma anche per aiutare la propria salute. Così la città delle acque si mette in movimento con l’adesione alla Settimana Europea della Mobilità Sostenibile 2019. L’iniziativa, che non va accostata al piano traffico, argomento che sta tenendo banco in queste settimane nel dibattito pubblico cittadino, è stata presentata dal Sindaco Gaetano Cimmino e dall’Assessore alla Mobilità Gianpaolo Scarfato durante la conferenza stampa organizzata nella mattinata di martedì 17 settembre.

castellammare

La società moderna impone di ripensare globalmente l’organizzazione di una città. A maggior ragione quando si tratta di una realtà complessa come Castellammare. Garantire una mobilità sostenibile è un dovere se si tiene conto dei rischi (parecchi) per la salute derivanti da comportamenti quotidiani sbagliati. Dettati per esempio dai ritmi vorticosi a cui sono costretti in molti, oppure da una vita troppo sedentaria. Il futuro, d’altra parte, dovrà parlare giocoforza green se la specie umana vorrà continuare ad abitare il Pianeta Terra. Per questo motivo scelte sostenibili sono garanzie di un futuro migliore. E perché no, anche di condizioni di salute migliori.

Anche “L’organizzazione mondiale della sanità” – come si legge sulla pagina Facebook del primo cittadino stabiese “ci ricorda che nel modo la sedentarietà causa ogni anno quasi 2 milioni di decessi. In particolare, si stima che l’inattività fisica sia responsabile del 25% dei tumori al colon e al seno, del 27% dei casi di diabete, del 30% delle malattie cardiache. Secondo gli studiosi, invece, percorrere 10mila passi al giorno è la ricetta del benessere, perché migliora la qualità del sonno, l’umore e l’autostima, oltre che mettere al riparo le persone dal rischio di sviluppare patologie cardiovascolari”.

Insomma muoversi fa bene e bisogna creare le condizioni perché ciò avvenga in misura maggiore, abbattendo gli ostacoli e le barriere non raramente trasformano le strade delle città in veri e propri percorsi ad ostacoli. La determinazione dell’Amministrazione Comunale per fare di Castellammare una città sostenibile c’è tutta, come hanno rimarcato più volte durante i loro interventi il Sindaco Gaetano Cimmino e dall’Assessore Gianpaolo Scarfato. Si tratta di andare a scardinare delle incrostazioni culturali sedimentate da tanti, troppi anni e per questo non sarà, almeno in questo caso una passeggiata di salute. La battaglia è di natura culturale e quindi appuntamenti come questo sono un toccasana perché la cittadinanza va sensibilizzata su questi temi per poi poter partecipare in maniera consapevole a quella che dovrà configurarsi come una vera e propria rivoluzione.

Queste sono le iniziative della kermesse

Mercoledì 18 settembre 2019/ore 18: dibattito in aula consiliare a Palazzo Farnese. “Distretto cicloturistico Pompei-Stabia-Sorrento – La proposta”. Partecipano: Antonio Daniele, presidente Fiab – Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta; Vincenzo Russo, architetto; Osvaldo Conte, presidente Azienda di cura, soggiorno e turismo: Johnny De Meo, presidente Ascom. Modera: Dario Sautto, giornalista de Il Mattino;
Giovedì 19 settembre 2019/ore 10.30: dibattito a Palazzo Reale. “Cambiamenti climatici – Elementi di vulnerabilità ambientali ed economiche e possibili strategie di adattamento”. Partecipano: Legambiente, Wwf, Echo, Luigi Acquaviva, energy manager. Modera: Ernesto Manfredonia, giornalista Reportweb.tv;
Venerdì 20 settembre 2019/ore 20.00: “E mò pedala”, pedalata in corso Garibaldi organizzata da Gli Amici della Filangieri;
Sabato 21: Workshop in villa con con aziende del settore energie rinnovabili;
Domenica 22 settembre: Car Free Day, area pedonale dalle 10 alle 14 in via Roma, via Catello Fusco, corso Garibaldi, corso Vittorio Emanuele.

Seguici sui nostri canali social per restare sempre aggiornato!

FacebookTwitterInstagram