Politica 12 febbraio 2018 – Obiettivo 4 marzo – “Balle” elettorali

Obiettivo 4 marzo, politica 12 febbraio 2018: da che parte sta andando la comunicazione in questa campagna elettorale? Ecco le più belle "promesse"

1
831

politica 12 febbraio 2018

Politica 12 febbario 2018 – Obiettivo 4 marzo

“Balle” elettorali

Il 4 marzo si avvicina e i partiti, come loro consuetudine, cominciano la corsa a chi la spara più grossa. La caccia agli indecisi va avanti dunque somministrando “balle” alla fascia di elettori che, soltanto negli ultimi giorni, sceglieranno a chi dare il voto.




Si parte dal reddito di cittadinanza del Movimento 5 Stelle, con un costo di circa 20 miliardi di euro. Non è da meno il centrodestra, che parla h24 di flat tax (aliquota unica per tutti) e, almeno per quanto riguarda la sponda leghista di Salvini, l’abolizione in toto della legge Fornero sul sistema pensionistico. Anche in questo caso non si sa bene con quali coperture.

Senza dimenticare la storia dei 600mila immigrati clandestini da rimpatriare subito, non si sa però in quali nazioni dell’Africa e soprattutto come, proprio da un punto di vista fisico e materiale. Costano invece più di 56 miliardi le promesse elettorali del Pd, che ha debuttato con la fake news dell’abolizione del canone Rai, dopo averlo messo in bolletta (anche se ridotto di circa 20 euro rispetto agli anni precedenti).

Liberi e Uguali punta invece sull’abolizione delle tasse universitarie, dimenticando (forse) che in Italia le rette univesitarie sono già gratis per chi ha redditi più bassi. La riforma, pertanto, finirebbe per diventare un regalo ai più ricchi: proprio quelli che la sinistra detesta.