WhatsApp vietato ai minori di 16 anni

WhatsApp vietato ai minori di 16 anni. Sicuramente una svolta nel mondo del digitale dopo gli scandali che hanno interessato Facebook nei mesi scorsi

0
741

WhatsApp vietato ai minori di 16 anni. A causa del nuovo regolamento sul trattamento dei dati personali che entrerà in vigore il prossimo maggio, l’applicazione di messaggistica istantanea più usata al mondo è costretta a correre ai ripari. WhatsApp, infatti, introdurrà dei limiti per l’iscrizione: chi non ha compiuto i 16 anni, non potrà scaricare e utilizzare l’app.

whatsapp 16 anni

Sicuramente una svolta nel mondo del digitale dopo gli scandali che hanno interessato Facebook nei mesi scorsi. L’azienda di Mark Zuckerberg, che detiene anche WhatsApp, sta correndo ai ripari restringendo l’accesso ai minori e chiedendo maggiori consensi per il trattamento dei dati. Tuttavia, il limite che sarà imposto in Europa ai minori, potrebbe variare di Stato in Stato. Il nuovo regolamento dovrà essere approvato e, in qualche caso, modificato da singoli Paesi membri.

L’Italia sarà chiamata a scegliere: lasciare il limite dei 16 anni o scendere a 13, età minima per iscriversi a WhatsApp in tutti il mondo. Un’altra novità che sarà introdotta il prossimo maggio, riguarderà il consenso dei genitori. Solamente se questi ultimi saranno d’accordo, sarà possibile scaricare l’applicazione e dare il via libera al trattamento dei dati personali. Ma l’azienda non ha specificato il modo con il quale intende procedere.

Verosimilmente si aggiungerà un indirizzo mail valido dei genitori ai quali inviare una notifica per la conferma. Ma, come succede già con Facebook, il potrebbe essere vano con la creazione di account falso. Allo stesso tempo, come farà WhatsApp a vietare l’utilizzo dell’app ai minori che attualmente già la usano? Alcuni interrogativi sono ancora irrisolti ma ciò che è certo è che il nuovo regolamento dei dati personali in Europa sta mettendo in crisi i grandi player del digitale.

Seguici sui nostri canali social per restare sempre aggiornato!

FacebookTwitterInstagram