Facebook, una falla nella sicurezza: 90 milioni di profili in mano agli hacker

Secondo quanto spiegato dai vertici di Facebook, un gruppo di hacker non definiti avrebbe violato il sistema tramite la modalità “Visualizza come”

0
1097

La privacy degli utenti Facebook non è al sicuro. Nonostante le rassicurazioni di Mark Zuckerberg e nonostante lo scandalo scoppiato alcuni mesi fa, nella giornata di ieri oltre 90 milioni di profili del social più utilizzato al mondo sono finiti in mano agli hacker.

facebook sicurezza

Quest’ultimi sono stati in grado di scovare una falla nel programma di sicurezza degli ingegneri di Facebook e ad impossessarsi di milioni di dati. Molti cittadini, soprattutto negli States, sono stati costretti a fare il logout e poi nuovamente il login per mettere al sicuro le proprie informazioni. Nonostante l’attacco, è infatti scattato immediatamente il programma di recupero (che prevede proprio questo tipo di operazioni) ma alcuni dati potrebbero essere stati compromessi.

Secondo quanto spiegato dai vertici del social network, un gruppo di hacker non definiti avrebbe violato il sistema tramite la modalità “Visualizza come” che mostra agli utenti come viene visualizzato il proprio profilo da altre persone. Ed è qui che si nascondeva il problema, prontamente scovato dagli hacker e ovviamente risolto dal team di informatici di Zuckenberg.

Appare chiaro però che il titolo di Facebook, dopo l’ennesimo scandalo sicurezza, scivoli in borsa e perda milioni di dollari per pochi minuti di difficoltà. Gli utenti non si sentono più al sicuro e non a caso molti profili in America sono stati quasi del tutto cancellati. Ma in Europa i segni di questa crisi ancora devono arrivare.

Seguici sui nostri canali social per restare sempre aggiornato!

FacebookTwitterInstagram