In – Dipendenza: sport, tecnologia, disabilità, educazione

In - Dipendenza: evento è stato organizzato da Vivi Basket, Media Duemila, Tutti a Scuola onlus e cooperativa sociale L’Orsa Maggiore

0
73

Sport, tecnologia, disabilità, educazione: saranno questi i temi al centro della tavola rotonda intitolata In – Dipendenza che si terrà lunedì 22 ottobre alle ore 10 presso l’Ipogeo della Basilica del Buon Consiglio a Capodimonte (via Capodimonte 13 – Napoli). L’evento è stato organizzato da Vivi Basket, Osservatorio TuttiMedia – Media Duemila, Tutti a Scuola onlus e cooperativa sociale L’Orsa Maggiore.

in - dipendenza jutta

L’apertura e i saluti saranno affidati a Roberto di Lorenzo, presidente di Vivi Basket, mentre l’introduzione su come educare i ragazzi disabili e favorirne l’inclusione attraverso lo sport e l’utilizzo della tecnologia digitale sarà affidata a Derrick de Kerkhove di TuttiMedia – Media Duemila /TuttiMedia e Jutta Treviranus dell’Università di Toronto.

“La società della dipendenza tecnologica deve ritrovare la forza di recuperare la sua indipendenza attraverso le discipline che educano il corpo e la mente verso traguardi che l’innovazione digitale da sola non può dare – dice Derrick de Kerckhove -. Il cambiamento porta la medicina ad essere proattiva e cioè a migliorare la vita anche di chi malato non é, lo sport é speculare. Parliamo di digital twin che può fare cose che l’essere umano non può”.

Il lavoro che distingue Jutta Treviranus con i suoi laboratori e i suoi centri di ricerca é dovuto alla costante interazione con gli artisti. “I passi avanti che stiamo facendo con i nostri progetti – dice Jutta Treviranus – donano indipendenza alle persone in difficoltà grazie alle innovazioni tecniche e artistiche. I nostri sistemi interattivi aiutano da anni a migliorare la vita e le performance dei ragazzi in difficoltà fisica e mentale. Con specialisti di robot e artisti”.

“La nostra cultura è costantemente condivisa con il digitale. – spiega di Lorenzo – Non si può insegnare qualcosa ad un ragazzo oggi senza tener conto che la sua visione ‘normale’ del mondo passa anche attraverso lo smartphone. In molti Paesi, tra cui il Canada, sport, tecnologia, disabilità, educazione e formazione sono argomenti che si integrano perfettamente. Dobbiamo utilizzare la tecnologia non solo per scorrere la timeline di Facebook ma anche per migliorare la nostra qualità di vita sotto ogni aspetto”.

La tavola rotonda vera e propria vedrà a confronto numerosi esperti dei settori oggetto della manifestazione. Parteciperanno: Claudio Arrigoni, Fondazione Vodafone – Rcs – Sport e Disabilità; Toni Nocchetti, presidente di Tutti a Scuola Onlus; Angelica Viola, presidente della cooperativa L’Orsa Maggiore); Cesare Covino, maestro elementare, istruttore nazionale di mini basket; Matteo Lanza, consigliere di Wktg; Gianni Maddaloni, maestro di Judo. A moderare l’evento sarà Vincenzo Esposito del Corriere del Mezzogiorno. L’evento si svolgerà nell’ambito del progetto Jamme – Napoli per lo Sport Inclusivo, è finanziato da Oso – Ogni Sport Oltre, ed è promosso da Fondazione Vodafone Italia con il sostegno di Fondazione Con il Sud.

Seguici sui nostri canali social per restare sempre aggiornato!

FacebookTwitterInstagram