Spam e truffe, chi ci protegge e chi no

0
568

Alcuni provider sono più “bravi” di altri a proteggere le nostre caselle di posta. I pericoli del web che pretende dati e identità. Una compagnia chiamata QualityTrade vuole convincermi a certificare una mia ipotetica azienda; Poste Italiane invece mi avverte che sta per “inserire il servizio di sicurezza con il codice Otp”. Il testo della mail è sgrammaticato e all’interno c’è un link che mi porterebbe a verificare i miei codici e, cito testualmente: “Per riabillitare la tua PostePay dovraiοcliccare sul link e insesire i dati richesti per provvedere con la verifica della tua identita”. Ovviamente c’è qualcosa che non va ma, testo sgrammaticato a parte, stanno diventando sempre più bravi: l’indirizzo del mittente è servizio.clienti@posteitaliane.it, mentre quello “ufficiale” di Poste dovrebbe essere @poste.it. La polizia postale raccomanda sempre di fare attenzione ai dettagli, ma a volte non è così semplice.

Continua a leggere: http://www.media2000.it/un-mondo-spam-truffe-capire-lattacco-giocare-difesa/