Chi era Victoria Marinova, giornalista stuprata e uccisa

Victoria Marinova è la terza giornalista investigativa che viene uccisa in Europa negli ultimi mesi. Aveva condotto numerose inchieste contro la corruzione

0
1815

È stata prima stuprata e poi uccisa con un colpo alla testa una nota giornalista bulgara, Victoria Marinova, che aveva condotto nel corso degli anni numerose inchieste contro la corruzione politica. La donna è stata ritrovata morta nella città di Russe, pochi giorni fa, con numerose violenze fisiche. Secondo le forze dell’ordine, avrebbe lottato durante lo stupro ma sarebbe stata comunque uccisa dal suo aggressore.

victoria marinova

Quest’ultimo potrebbe essere un maniaco sessuale ma anche un ospite di un centro psichiatrico vicino al luogo del ritrovamento del corpo. E’ comunque la terza giornalista investigativa che viene uccisa in Europa negli ultimi mesi: un dato sicuramente assurdo. La Bulgaria, inoltre, è una nazione nella quale la libertà di stampa non è garantita come dovrebbe in uno Stato democratico. Secondo la classifica nazionale, il paese europea si collocherebbe in 111esima posizione su 180 Stati. A subire pressioni sarebbero proprio giornalisti locali e regionali come la stessa Victoria Marinova. Ed è per questo motivo che sono tanti i dubbi dopo la morte della 30enne.

Marinova ha lottato negli anni contro la corruzione diffusa nella politica bulgara. In particolare si soffermava sulla gestione non semplice dei fondi europei. Al momento non è possibile collegare il lavoro della donna con l’omicidio ma gli inquirenti non stanno escludendo nessuna pista. Intanto è enorme l’indignazione dei giornalisti di tutta Europa. In particolar modo, l’Associazione giornalisti europei, che ha sede proprio in Bulgaria, ha chiesto alle forze dell’ordine di fare chiarezza sulla morte di una delle più noti reporter del Vecchio Continente.

Seguici sui nostri canali social per restare sempre aggiornato!

FacebookTwitterInstagram