Buongiorno 9 aprile – Buongiorno così così – Orban – Maratona – Siria – Toffa

Buongiorno 9 aprile. Buongiorno così così: notizie per cominciare la giornata secondo Effequadro. L'elezione di Orban, le ultime dalla Siria ed altro, in pillole

2
1411

Buongiorno 9 aprile 2018: buongiorno così così da Effequadro! Ecco le principali notizie, in pillole, scelte da noi per cominciare la giornata. All’interno dei testi troverai i link per gli approfondimenti. Non dimenticare di lasciarci un commento, di condividere le notizie di oggi, lunedì 9 aprile, e di seguire QUI la nostra pagina per restare sempre aggiornato.

buongiorno 9 aprile

Buongiorno 9 aprile – Buongiorno così così

Orban – Maratona – Siria – Toffa

Orban

Viktor Orban, premier dell’Ungheria uscente, ha vinto nuovamente le elezioni. Il suo partito, Fidesz, ha raccolto circa il 49% dei consensi. Altissima l’affluenza che si è attestata attorno al 70%. Orban ha così conquistato il terzo mandato consecutivo dal 2010. La sua campagna si è concentrata soprattutto sul pericolo dell’arrivo di migliaia di migranti musulmani.




Maratona

Secondo quanto riferito dalla polizia, in Germania le forze dell’ordine hanno sventato un attentato terroristico alla mezza maratona che si è svolta ieri a Berlino. Gli agenti hanno fermato, dopo un pedinamento lungo settimane, 6 uomini accusati di stare pianificando un attacco con i coltelli. I fermati farebbero parte della rete di Anis Amri, l’autore dell’attentato del mercatino di Natale di Berlino di 2 anni fa.

Siria

Nel corso della notte, nella provincia di Homs in Siria, l’Esercito governativo ha abbattuto 8 missili. Un’agenzia di stampa statale ha parlato di “un’aggressione da parte degli Stati Uniti“. Gli Usa hanno negato le responsabilità dell’attacco, anche se nelle scorse ore il presidente Donald Trump aveva usato parole durissime per condannare il presunto raid con armi chimiche avvenuto a Duma: “Il presidente Putin, la Russia e l’Iran sono responsabili per il sostegno all’animale Assad. Grande prezzo da pagare”. Un raid che, stando alle ultime stime, avrebbe causato oltre 100 morti nell’ultima roccaforte dei ribelli anti-regime. L’esercito siriano, però, ha a sua volta negato di aver usato armi chimiche.

Gaza

Da più parti stanno giungendo ad Israele richieste per effettuare indagini su quanto sta accadendo da giorni, nell’ambito della Marcia del ritorno, al confine con Gaza. Negli scontri è morto il giornalista palestinese Yasser Murtaja colpito nel sud della Striscia. Il ministro della Difesa Avigdor Lieberman ha detto: “Questa è la marcia dell’ipocrisia, è la marcia della follia a cui siamo abituati. In Siria sono morte mezzo milione di persone, di cui 48 civili la scorsa notte. Ma il Consiglio di sicurezza Onu non è convocato e la Lega araba fa finta di niente. È pura ipocrisia”.

Toffa

Si è assentata dalla conduzione de Le Iene, in onda ieri sera su Italia 1, la giornalista Nadia Toffa. Toffa ha spiegato su Twitter: “Ciao ragazzi, stasera non sarò alla conduzione del mio programma preferito, Le Iene, perché negli ultimi giorni ho fatto delle cure che mi hanno provata un bel po’ e quindi mi tocca saltare la puntata di questa domenica. Vi prometto comunque che da settimana prossima tornerò”. Qualche settimana fa Nadia Toffa aveva raccontato in diretta di aver avuto un tumore, di essere stata operata e di essersi sottoposta a cicli di chemioterapia e radioterapia.

Goolaerts

Il 23enne corridore belga Michael Goolaerts è morto a seguito di un arresto cardiaco mentre pedalava in bicicletta impegnato nella Parigi-RoubaixGoolaerts si è accasciato in terra improvvisamente e a nulla sono falsi i massaggi cardiaci e l’utilizzo del defibrillatore. La Gendarmerie francese ha aperto un’inchiesta.

Buongiorno 9 aprile! Seguici sui nostri canali social per restare sempre aggiornato!

FacebookTwitterInstagram