Il giornalista Paolo Borrometi cittadino onorario di Palermo

La cerimonia arriva a pochi giorni di distanza dalla lettera con minacce di morte giunta a Tv2000, redazione in cui lavora Paolo Borrometi

0
83

Paolo Borrometi è stato nominato nuovo cittadino onorario di Palermo. L’onorificenza è stata voluta dal sindaco Luca Orlando e avallata da tutto il consiglio comunale per premiare il giornalista da sempre in prima linea nella lotta alla mafia. La cerimonia, che si è svolta ieri nell’aula consiliare del Comune palermitano, arriva a pochi giorni di distanza dalla lettera con minacce di morte giunta a Tv2000, redazione nella quale lavora il cronista.

paolo borrometi cittadino onorario

Paolo Borremi: “La Spia”

Un riconoscimento pubblico per il grande coraggio che ha avuto Borrometi nel contrastare il potere mafioso della sua Sicilia, passando dal ragusano al catanese e anche per la provincia palermitana. Le sue inchieste giornalistiche, pubblicate sul portale online da lui creato “La Spia”, hanno aiutato le forze dell’ordine a combattere gli affari di cosa nostra.

“La cittadinanza onoraria di Palermo mi rende immensamente orgoglioso, consapevole della grande responsabilità che avrò – ha spiegato il giornalista -. Palermo, città martire della mafia, che ha avuto tanti suoi figli illustri caduti per mano mafiosa, ma le tante tragedie che l’hanno segnata sono servite a risvegliare una coscienza civile ed una consapevolezza sulla necessità del rifiuto di ogni forma di accondiscendenza verso la criminalità organizzata.

Nino Agostino

L’emozione odierna è stata, purtroppo, rotta dalla tristezza per la perdita della mia cara zia. Dedico a lei e a Nino Agostino, cittadino palermitano e martire di questa terra, la mia emozione nel diventare ‘palermitano’. Nino Agostino era un poliziotto che, per la ricerca della verità, ha pagato con la vita. Una verità che manca adesso per la sua morte, per quella della giovane moglie Ida e del figlio che portava in grembo”.

Seguici sui nostri canali social per restare sempre aggiornato!

FacebookTwitterInstagram