Morbillo-party, varicella-reunion: le nuove “feste” da genitore

Morbillo-party. Dopo averli fatti contagiare naturalmente, come gliela curi la rosolia, come gliela fai scendere la febbre?

0
1132

Morbillo-party, varicella-reunion: le nuove “feste” da genitore. Gallina in fuga è la rubrica di Effequadro a cura di Marianna Di Nola che si fa leggere tutta d’un fiato, che fornisce particolari punti di vista sull’attualità e sui media, che prende in giro un po’ tutti. Forse anche lo stesso Effequadro.

morbillo-party

Gallina in fuga

Morbillo-party, varicella-reunion: le nuove “feste” da genitore

Genitori, figli, vaccini. L’argomento è di quelli scottanti: vaccini sì o vaccini no? Veramente le case farmaceutiche lucrano sui vaccini e solo su essi? E le controindicazioni del vaccino superano davvero gli effetti positivi?

Non sviscereremo questi quesiti perché vogliamo credere che il buon senso sia con noi e con noi resti sempre. Amen. Mi soffermerò però su una serie di screen strambi assai che girano sul web. Genitori NoVax organizzano degli incontri per i loro bimbi, i morbillo-party, e si invita sempre un bambino affetto da una malattia infettiva affinché anche i loro pargoli ne restino contagiati e possano così raggiungere l’immunizzazione naturale.

Mi sono spiegata a dovere? Esempio: scrivo sul social per eccellenza, Facebook, che sono digruppo segnalazione Questopaese e cerco in zona morbillo, varicella, rosolia, ecc. oppure scrivo che il mio bambino ha varicella, morbillo o rosolia ecc. e faccio beneficenza col suo virus, invito altri bambini a giocare con il mio in zona Questopaese.

Sempre sul social con la “f” bianca su fondo blu, sono nati gruppi che agevolano gli incontri tra donanti e donatari della patologia. Assurdo. E qualcuno ancora non crede al regresso umano. Poi gli stessi gruppi sono stati chiusi poiché, scrive un fondatore, forse la normativa vigente impedisce di cagionare epidemie e “non si possono organizzare epidemie”. Ma vah, davvero?

A parte che i sostenitori NoVax ritengono che i vaccini non rechino tanti vantaggi, e le multinazionali della farmacia lucrano a palla, e c’è il rischio autismo e bla bla. Ma, logica, non si immunizzano i bimbi con i farmaci perché i farmaci fanno male, sono veleno… E dopo averli fatti contagiare naturalmente, come gliela curi la rosolia, le bollicine che prudono del morbillo, come gliela fai scendere la febbre? Con tre Ave Maria e due Angelo Custode? Lì il paracetamolo e l’antibiotico chi li fornisce? L’agricoltore o l’apicoltore.

E ci pigliano in giro sui vaccini, e ci raccontano frottole sulla cura del cancro, e ci mentono sugli ufo, e non ci dicono la verità sulle magnitudo dei terremoti. Perché ce l’hanno con noi?

Seguici sui nostri canali social per restare sempre aggiornato!

FacebookTwitterInstagram