Harry e Meghan si sposano: e ‘sti grandi ca..ppelli dove li mettiamo? / Gallina in fuga

Il principino inglese Harry e l’attrice Meghan si stanno sposando. A molti di noi sarà sicuramente sfuggita la notizia vista la scarsa copertura dell'evento

0
855

Harry e Meghan si sposano: e ‘sti grandi ca..ppelli dove li mettiamo? Gallina in fuga è la rubrica di Effequadro a cura di Marianna Di Nola che si fa leggere tutta d’un fiato, che fornisce particolari punti di vista sull’attualità e sui media, che prende in giro un po’ tutti. Forse anche lo stesso Effequadro.

harry e meghan

Gallina in fuga

Harry e Meghan si sposano: e ‘sti grandi ca..ppelli dove li mettiamo?

Si sta celebrando e festeggiando il #royalwedding. Il principino inglese Harry e l’attrice Meghan si stanno sposando. A molti di noi sarà sicuramente sfuggita la notizia visto che ogni forma di media non ha proprio dedicato notizie a questo evento.

Il film sulla loro storia d’amore, la diretta di canale 5 e Real Time, fiumi di inchiostro su riviste, pagine e hashtag dedicati quando l’unica domanda che dovrebbe venirci è “perché?”. Cosa ci può interessare se ‘sti due si uniscono in matrimonio?

Saranno eredi al trono? Certo che no, a meno che il fratello William e famiglia non spariscano dalla circolazione. I reali inglesi hanno e avranno un qualche ruolo politico sì tanto importante le cui decisioni riguarderanno l’Italia e altri Stati europei? No, ha più potere decisionale il gruppo ultrà di Cinisello Balsamo.

E quindi perché? Che ci importa della celebrazione nella cattedrale di Canterbury quando durante le cerimonie che ci interessano passiamo il tempo a decifrare le scritte latine impresse sulle pareti della chiesa e ogni volta scopriamo dipinti che prima c’erano sfuggiti.

Che ci importa di chi sia lei, delle sue origini e della sua stramba famiglia quando non è che la famiglia reale inglese sia proprio tutta ‘sta perfezione e limpidezza. Che ci importa se Meghan stia indossando un abito di indefinite sterline per essere bellissima per poi farsi accompagnare dallo gnoccherrimo Carlo, il suocero. Che ci importa se lui non ha voluto il contratto prematrimoniale confidando in questo amore.

Personalmente ne ho talmente le palline da tennis piene che la presenza al #royalwedding di Serena Williams in tacchi rosa mi stona.

Qui, in Italia, abbiamo un altro tipo di unione da tenere d’occhio, un corteggiamento fatto di tira e molla lungo due mesi che ha generato e non creato della stessa sostanza dei padri il contratto del cambiamento. Per i reali inglesi, io aspetto trepidante il tempo del #royaldivorce.

Seguici sui nostri canali social per restare sempre aggiornato!

FacebookTwitterInstagram