Buongiorno così così – 12 febbraio 2018 – Toffa – Miracolo – Antonov – Bitcoin

Buongiorno così così: le notizie più importanti di oggi 12 febbraio 2018 secondo Effequadro. La rivelazione di Nadia Toffa, l'aereo precipitato in Russia e molto altro, in pillole

0
1234

Buongiorno 12 febbraio 2018

Buongiorno così così – 12 febbraio 2018

Toffa – Miracolo – Antonov – Bitcoin
Toffa

Nadia Toffa è tornata da ieri alla conduzione de Le Iene, raccontando cosa realmente le aveva causato il malore. Toffa ha spiegato di aver avuto un cancro che le è stato tolto e che successivamente, su consiglio del medico, ha effettuato dei cicli di chemioterapia e radioterapia. “Ora sto benissimo. – ha spiegato – E rispetto a quello che mi è successo penso non ci sia assolutamente niente di cui vergognarsi, anzi. Ho solo perso qualche chilo, non mi vergogno neanche del fatto che sto indossando una parrucca, questi non sono i miei capelli”.

Eni

La piattaforma Eni Saipem 12000 è stata bloccata dalla marina militare turca mentre si stava dirigendo verso Cipro per iniziare operazioni di trivellazione su licenza del governo di Nicosia. La Farnesina sta seguendo la vicenda. Il presidente della Turchia Recyp Erdogan durante la sua visita in Italia aveva parlato della sua contrarietà alle operazioni di Eni nel Mediterraneo orientale: “I lavori del gas naturale in quella regione rappresentano una minaccia per Cipro nord e per noi”.

Miracolo

La Chiesa ha riconosciuto come miracolosa la guarigione nel 2008 di suor Bernadette Moriau di 69 anni, affetta da una grave forma di invalidità. Si tratta del 70esimo miracolo riconosciuto dalla Chiesa a Lourdes. La donne soffriva di forti dolori lombari. Si era sottoposta a 4 interventi chirurgici ma non riusciva più a svolgere il suo lavoro da infermiera né a camminare normalmente. Nel 2008 suor Bernardette partecipò al pellegrinaggio a Lourdes. Qui ricevette il sacramento dei malati. Al suo ritorno abbandonò cure e apparecchiature. Si trattò di una guarigione improvvisa e completa.




Iss

Gli Usa vogliono creare le condizioni affinché un’azienda privata rilevi la sua parte della Iss, ovvero la Stazione spaziale internazionale. Washington vuole insomma privatizzare l’Iss e nei prossimi anni vorrebbe ridurre il budget federale dedicato a zero entro il 2025.

Weinstein

Restiamo negli Usa dove la Procura di New York ha fatto causa alla Weinstein company che non sarebbe stata in grado di proteggere lo staff dal comportamento sessualmente predatorio del produttore cinematografico. La società del produttore accusato da decine di donne di molestie e stupri è in trattative per essere venduta. La Procura ha sottolineato che qualsiasi vendita deve comunque garantire che le vittime saranno indennizzate.

Antonov

Tragedia in Russia dove un aereo di linea, un Antonov AN-148, è precipitato poco dopo essere decollato dall’aeroporto di Mosca. Nello schianto sono morte tutte le persone a bordo: 65 passeggeri e 6 membri dell’equipaggio. Ancora ignote le cause dell’incidente. Testimoni hanno affermato di aver visto l’aereo in fiamme precipitare. Ritrovata la scatola nero, incaricata una commissione speciale d’indagine sull’incidente.

Mining

Sempre in Russa il tentativo di creare bitcoin è costato caro ad un gruppo di scienziati del centro di ricerca nucleare di Sarov. Qui durante la Guerra Fredda fu messa a punto la prima bomba atomica dell’Urss. Il sistema di sicurezza del centro ha captato un’anomalia ed avvertito i servizi segreti russi. Gli agenti hanno scoperto che gli scienziati avevano tentato di stabilire un collegamento alla rete esterna per sfruttare la potenza di calcolo del centro nucleare ed avviare la cosiddetta attività di mining per la produzione di bitcoin. Sono stati tutti arrestati.