Corre l’hashtag – 11 febbraio 2018 – #Bit2018 – #Frattamaggiore

Corre l'hashtag: gli hashtag di maggior tendenza oggi 11 febbraio 2018 sui social network scelti da Effequadro. Bit 2018 e il caso del rapinatore ucciso a Frattamaggiore

2
977

hashtag 11 febbraio 2018

Corre l’hashtag – 11 febbraio 2018

#Bit2018 – #Frattamaggiore

Tra gli hashtag di maggior tendenza oggi 11 febbraio 2018 ci sono #Bit2018 e #Frattamaggiore.

#Bit2018

Bit è la Borsa Internazionale del Turismo che ha preso il via oggi a Milano e proseguirà fino a martedì 13 febbraio. La tre giorni è organizzata da Fiera Milano a fieramilanocity e riguarda business, formazione, esperienze e scoperte per operatori professionali e viaggiatori. All’evento partecipano Regioni, Comuni e consorzi. Tra i temi principali il crescente interesse per l’Europa dell’Est rappresentata a Bit 2018 da Croazia, Polonia, Romania, Russia e Slovenia. Per le destinazioni a lungo raggio si segnalano gli Stati Uniti mentre tra le mete italiane spicca Pantelleria. L’area mediterranea e del Medio Oriente si conferma nell’insieme ben rappresentata con Algeria, Cipro, Egitto, Giordania, Georgia, Grecia, Iran, Israele, Marocco, Tunisia e Turchia.

Da Twitter, BIT: “Anche questo è Bit 2018: ottimismo, passione e impegno per il lavoro nel turismo. Avete già scoperto l’area #Bit4job dedicata all’incontro tra domanda e offerta nel settore turistico?”.




#Frattamaggiore

Il secondo hashtag riguarda il caso del gioielliere di Frattamaggiore che ha ucciso un rapinatore. La vicenda tiene banco anche in campagna elettorale. Per quanto riguarda la cronaca dei fatti e le indagini, il titolare dell’attività che ha fatto fuoco durante un tentativo di rapina sarebbe indagato ma non è ancora chiara l’accusa: omicidio volontario oppure eccesso colposo di legittima difesa. La Questura di Napoli, intanto, ha diffuso un comunicato nel quale si descrive l’azione del poliziotto libero dal servizio che ha bloccato uno dei componenti della banda che voleva assaltare la gioielleria. “Nasceva una colluttazione tra il poliziotto ed il rapinatore che, caduto a terra, – fanno sapere dalla Questura – non esitava nel puntare l’arma che impugnava, una pistola Beretta modello 92 Sb parabellum, con colpo in canna e matricola abrasa, al volto dell’ispettore. Abilmente l’ispettore riusciva a disarmare il 28enne, bloccandolo a terra e, in quello stesso momento, il poliziotto si accorgeva della presenza del corpo sul selciato di un giovane, poi identificato per Raffaele Ottaiano, 26enne di Caivano, colpito mortalmente dal gioielliere”.

Da Twitter, Sofia Marinelli: “Frattamaggiore, provincia di Napoli, tentata rapina finisce in tragedia, gioielliere spara e uccide uno dei 4 malviventi. Pensatela come vi pare sulle armi da fuoco, ma quando ci sono prima o poi ci scappa il morto”.