Buongiorno 25 febbraio 2018 – Buongiorno così così – Razzismi – Messico – Soldini – Curia

Buongiorno 25 febbraio 2018. Buongiorno così così: le notizie più importanti di oggi secondo Effequadro. Tafferugli a Milano, la traversata di Soldini e molto altro, in pillole

1
1231

Buongiorno 25 febbraio 2018

Buongiorno 25 febbraio 2018 – Buongiorno così così

Razzismi – Messico – Soldini – Curia
Razzismi

Giornata ad alta tensione ma bilancio tutto sommato positivo per le diverse manifestazioni svoltesi a Roma, Milano e Palermo. In piazza ieri cortei contro fascismi e razzismi e movimenti di destra. Tafferugli sono stati registrati a Milano dove in poche ore hanno sfilato antagonisti, Lega, Fratelli d’Italia ed era previsto un comizio di CasaPound.




Messico

Sarebbero stati venduti dalla polizia ad una banda di criminali i 3 italiani originari di Napoli scomparsi in Messico il 31 gennaio scorso. Raffaele Russo, il figlio Antonio e il nipote Vincenzo Cimmino sarebbero finiti nelle mani del crimine organizzato di Tecalitlàn, località a circa 600 km da Città del Messico. 4 agenti della polizia locale hanno confessato e sono stati arrestati. Dietro l’episodio con al centro il Cartel Jalisco Nueva Generacion ci sarebbe il narcotraffico. Proseguono le ricerche dei 3 italiani.

Traversata

Il navigatore italiano Giovanni Soldini ha percorso la distanza tra Hong-Kong e Londra in 36 giorni, 2 ore, 37 minuti e 2 secondi, stabilendo così un nuovo record del mondo. Soldini ha raggiunto il ponte di Queen Elizabeth sul Tamigi nelle scorse ore. Il navigatore ha viaggiato su un trimarano Maserati Multi 70 in compagnia di 4 persone.

Curia

Oltre 60 prelati, diocesani e appartenenti ad ordini religiosi perlopiù campani fanno parte di un dossier consegnato alla Curia di Napoli. A darne notizia la stessa Curia partenopea dopo le indiscrezioni trapelate nei giorni scorsi. “Nel corso di questa settimana, è stato consegnato alla Cancelleria della Curia arcivescovile di Napoli un dossier, su cd, – ha fatto sapere la Curia – di denuncia di casi di omosessualità nei quali sarebbero coinvolti sacerdoti, religiosi e seminaristi di alcune diocesi italiane. Detto materiale verrà opportunamente esaminato per essere trasmesso alle diocesi interessate per le eventuali necessarie valutazioni”.