Buongiorno così così – 30 gennaio 2018 – Cavie – Antibiotici

Buongiorno così così: le notizie più importanti di oggi 30 gennaio 2018 secondo Effequadro. Gas di scarico testati su cavie umane, la resistenza agli antibiotici e molto altro, in pillole

0
731

Buongiorno così così - 30 gennaio 2018

Gas di scarico provato non solo sulle scimmie ma anche su cavie umane: è accaduto in Germania dove 25 persone sono state sottoposte a un esperimento per 3 ore al giorno per 4 settimane. Nella bufera sono finite Volkswagen, Daimler e Bmw per uno studio promosso dalla Società di Ricerca europea per l’Ambiente e la Salute nei Trasporti ed è stata condotta dall’Università tedesca di Aquisgrana.

Carles Puigdemont, pur rischiando l’arresto se mette piede in Spagna, potrebbe essere presente oggi per la saduta del Parlament della Catalogna durante la quale dovrebbe essere rieletto. A renderlo noto l’avvocato del presidente uscente ed attualmente in esilio in Belgio: “Ha coraggio sufficiente per presentarsi e farsi arrestare”.

In India un autobus è precipitato in un canale: il bilancio e di 38 morti ed oltre 10 feriti. Una manovra sbagliata dell’autista sarebbe alla base dell’incidente avvenuto a Balirghat, nel West Bengala.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) ha diffuso un rapporto secondo il quale è stato registrato un boom di persone colpite da infezioni resistenti agli antibiotici. I batteri resistenti più comunemente riportati sono stati Escherichia coli, Klebsiella pneumoniae, Staphylococcus aureus e Streptococcus pneumoniae.

Nel frattempo l’Agenzia Europea del Farmaco (Ema) ha fatto sapere che il palazzo di Amsterdam dove dovrebbe essere trasferita la sede dopo la Brexit non è pronto e non è ottimale. Amsterdam nei mesi scorsi è stata preferita a Milano solo dopo un ballottaggio: alla luce di quanto sta emergendo, però, il Governo italiano si sta muovendo per una possibile riconsiderazione del capoluogo lombardo.

Proprio a Milano sono ben 4 gli indagati dalla Procura per disastro ferroviario colposo e omicidio colposo plurimo dopo il deragliamento di Pioltello di giovedì scorso durante il quale hanno perso la vita 3 persone. Gli indagati sono Maurizio Gentile, Ad di Rete Ferroviaria Italiana, Umberto Lebruto, direttore produzione, Cinzia Farisè e Alberto Minoia, rispettivamente ad e direttore operativo di Trenord.

3 importanti operazioni sono state effettuate in queste ore dalle forze dell’ordine. A Napoli sono finiti in manette 19 affiliati al gruppo criminale dei Farelli dei Quartieri Spagnoli. Tra le accuse anche un vasto giro di micro usura. Ad Adrano, in Sicilia, sono state arrestate 33 persone esponenti del clan Santangelo-Taccuni. Documentato il patto per la gestione degli affari illeciti con il clan rivale Scalisi. A Taranto, infine, 6 agenti della polstrada sono finiti ai domiciliari perché in cambio di soldi, ricariche telefoniche e pesce fresco non elevavano multe ai camionisti.