Politica 23 febbraio 2018 – Obiettivo 4 marzo – La “sorpresa” di Renzi e il futuro tra Pd e LeU

Politica 23 febbraio 2018. Obiettivo 4 marzo: l'angolo politicosecondo Effequadro. Occhio sulla campagna elettorale: retroscena e commenti

1
855

politica 23 febbraio 2018

Politica 23 febbraio 2018 – Obiettivo 4 marzo

La “sorpresa” di Renzi e il futuro tra Pd e LeU

I sondaggi segreti non sembrano premiare il Pd e così il leader Matteo Renzi, che farà una nuova tappa in Campania, a Pomigliano, per sfidare Di Maio nel suo collegio, prepara una “sorpresa” per l’ultima campagna elettorale. Di cosa si tratta? La chiamano così al Nazareno.




E’ una proposta che Renzi dovrebbe tirar fuori per recuperare consenso e fare breccia tra gli indecisi. A patto, ovviamente, che riesca prima a far dimenticare il caso Campania e lo tsunami che si è abbattuto sulla Regione dopo l’inchiesta di Fanpage.

Intanto crescono le preoccupazioni all’interno di LeU. Il leader Pietro Grasso non starebbe riuscendo a catalizzare sul suo movimento il consenso previsto alla vigilia. Se il partito non riuscisse ad ottenere un risultato dignitoso il prossimo 4 marzo, non sarebbe escluso un clamoroso ritorno nel centrosinistra (magari con la figura di Renzi non più in primissimo piano) dell’ala che fa capo a Bersani e agli ex rappresentanti di governo democrat.