Politica 7 marzo 2018 – Mirino politico – Governo, caccia ai voti del Pd

Politica 7 marzo 2018. Mirino politico: ogni giorno analisi politiche, retroscena ed anticipazioni politiche secondo Effequadro

1
801

politica 7 marzo 2018

Politica 7 marzo 2018 – Mirino politico

Governo, caccia ai voti del Pd

E’ caccia ai voti del Pd per la composizione del governo. Nonostante la batosta elettorale, i parlamentari democrat diventano l’ago della bilancia della legislatura che verrà. Sono ormai lontani i tempi in cui il Movimento 5 Stelle diceva di non allearsi con nessuno. Il candidato premier Luigi Di Maio avrebbe offerto al Pd la presidenza di una delle due Camere, in cambio dell’appoggio al governo pentastellato.




La trattativa potrebbe partire nei prossimi giorni, intanto sia Carlo Calenda che Andrea Orlando (oltre ovviamente al segretario semi – dimissionario Matteo Renzi) hanno detto no. “Il 90% del nostro popolo sarebbe contrario ad un’alleanza con chi, fino a domenica scorsa, ci ha insultato in maniera continua”. Anche Matteo Salvini, leader del centrodestra a trazione leghista, avrebbe fatto una timida apertura alla “sinistra che si rivede nei programmi della Lega”, pur temendo la prospettiva di un governo Pd – M5S.

I democrat però, almeno per il momento, mantengono la barra dritta. “Resteremo all’opposizione”, fanno sapere dal Nazareno. Ma fino al 23 marzo (quando si eleggeranno i presidenti delle Camere) tutto può cambiare.