Politica 7 maggio / Mirino politico / Salto nel voto

Politica 7 maggio 2018. Mirino politico: ogni giorno analisi politiche, retroscena ed anticipazioni politiche secondo Effequadro

0
549

Politica 7 maggio 2018. Mirino politico: la rubrica a cura del giornalista Francesco Fusco. Ogni giorno analisi politiche, retroscena ed anticipazioni.

Politica 7 maggio

Politica 7 maggio – Mirino politico

Salto nel voto

La legislatura rischia di morire…prima di nascere. I veti incrociati tra M5s, Forza Italia e Pd non fanno superare infatti la fase di stallo avviata il 5 marzo. E così Mattarella, al termine di una lunga giornata di consultazioni, annuncia l’intenzione di nominare un governo tecnico “di garanzia”.

Un esecutivo che dovrebbe lavorare fino alla fine di dicembre, per poter adempiere agli impegni economici imposti dall’Europa. Il Quirinale auspica anche una sorta di “staffetta” con un governo politico, nel caso in cui le forze politiche riuscissero (nei prossimi mesi) a trovare una maggioranza.

Ma sul Quirinale soffia con insistenza il vento delle elezioni anticipate. M5s e Lega hanno subito detto che non voteranno la fiducia al governo tecnico e chiedono di votare subito, già a luglio. La prima data utile, secondo il cronoprogramma, potrebbe essere il 22 luglio. Il Pd è invece l’unico partito disponibile a votare l’esecutivo di Mattarella, mentre Forza Italia vorrebbe portare il Paese alle urne tra settembre e ottobre.

A domani con Mirino politico! Seguici sui nostri canali social per restare aggiornato!